Spedizioni gratuite in tutta Italia a partire da 69€!!!
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

ARTE DIVINATORIA: LA LETTURA DEI FONDI DEL TE’

08/07/2020

Siamo soliti sentir parlare di lettura dei fondi del caffè ma, allo stesso modo ,è possibile leggere anche quelli del té.
I cinesi preparano il té in religioso silenzio, eseguendo i vari passaggi in modo assai elaborato e con mosse lente, tanto che alla fine vengono impiegati svariati minuti prima di giungere al termine della preparazione per assaporare la calda e ambrata bevanda.

La preparazione del té è quindi vista come un vero e proprio rito, un momento quasi religioso, e la cerimonia veniva un tempo curata da pazienti e preparati maestri del té. Ma torniamo a noi in occidente, dove purtroppo abbiamo sostituito le foglie pregiate del un tè preparato in infusione con le più moderne e comode bustine. Le bustine non sono adatte per preparare un té dal quale vogliamo trarre auspici per il futuro e dobbiamo quindi preparare il nostro té "magico" nel modo tradizionale, con le foglie lasciate in infusione nell'acqua calda.
​​​​​​​(per l'acquisto fate pure riferimento al nostro sito www.20bio.it)


​​​​​​​Ma come si fa esattamente?

Ci vuole, innanzitutto un tè a foglie lunghe e larghe. Procuratevi poi una teiera, un bollitore e una tazza circolare con il piattino largo e di colore bianco. Fate bollire l’acqua e, se bevete il tè dolce, aggiungete a questo punto lo zucchero. Nella teiera mettete un cucchiaino di foglie per persona (N.b. niente colino). Versate l’acqua calda sul tè e tenete in infusione per qualche minuto. Riempite la tazza e lasciate che il consultante beva, lasciando un pò di liquido sul fondo con le foglie. Ora, prendete la tazza, fatela roteare in senso antiorario per tre volte e con movimento deciso capovolgetela sul piattino.

L'indovino prenda ora la tazza con entrambe le mani a coppa, la giri e si concentri sulle vibrazioni che questa emana. In quella tazza si trova il futuro della persona richiedente. La tazza va tenuta con il manico verso se stessi e si inizia a leggere partendo dalla sinistra e mai dalla destra in quanto la tradizione indica che se si inizia dalla destra si annienta la fortuna eventualmente contenuta nella tazza. I residui che compaiono alla sinistra del manico sono considerati avvenuti in passato e ciò che compare alla destra del manico sono le informazioni degli avvenimenti che si avranno in futuro. A questo punto iniziate a studiare le foglie per capire quale simbolo rappresentano. Se per esempio sono disposte a forma di lettera, indicano l’iniziale del nome di una persona importante per il consultante. Se la forma è di un carro, si prospetta un nuovo partner in arrivo. Se c’è una barca vuol dire che si avvicina un futuro poco felice ma se trovate una candela, ritroverete qualcosa che avevate perso.

Le possibilità sono tantissime seguite il vostro intuito e il vostro istinto, guardate i residui di té e ne riconoscerete le forme. Potete acquistare anche dei libri sull’argomento qualora vorreste approfondire. Di seguito alcuni titoli tra cui scegliere: